Home Politica & Cultura

È morto il filosofo Emanuele Severino

Severino aveva 90 anni ed era uno dei maggiori filosofi italiani contemporanei. È morto il 17 gennaio ma l'annuncio è stato dato solo oggi

Emanuele Severino è stato uno dei massimi filosofi italiani degli ultimi decenni. È morto lo scorso 17 gennaio a 90 anni, ma l’annuncio è stato dato dalla famiglia soltanto oggi, a funerali già avvenuti. 

Come scrive oggi il filosofo Mauro Bonazzi sul Corriere, la riflessione di Severino si è sviluppata tutta intorno a un unico tema, quello del divenire e della morte, con l’obiettivo di negarne l’esistenza.

“La morte non esiste, è solo un abbaglio di chi non ha capito che cosa vuol dire ‘essere’. Si pensa alla vita come a un film, in cui fotogrammi scorrono verso una conclusione, senza rendersi conto che tutti i singoli fotogrammi sono sempre lì e niente passa o si perde”, scrive Bonazzi. 

Severino era nato a Brescia nel 1929. Aveva insegnato all’università Cattolica di Milano fino al 1970, quando la Congregazione per la dottrina della fede aveva dichiarato la sua filosofia incompatibile con la rivelazione cattolica. Allora si era trasferito a insegnare a Venezia. nel corso della sua carriera ha pubblicato un gran numero di libri, tra cui il più noto è forse L’essenza del nichilismo, del 1972.

Leggi anche