Anche se da quest’immagine potrebbe non sembrare, Sisters Royale appartiene a un genere spietato capace di spezzare anche i giocatori più esperti.

Home Recensioni

Sisters Royale: Five Sisters Under Fire, la recensione

Secondo la discutibile teoria di Alfa System, il modo più veloce per conquistare un uomo è sconfiggerlo in un bullethell shooter

Il Nintendo Switch si sta rivelando un’ottima console per gli amanti degli spara e fuggi, in particolar modo per quelli a scorrimento verticale. La possibilità di sfruttare lo storico TATE mode (la modalità che permette di ruotare lo schermo per giocare con le proporzioni video originali) nella configurazione portatile, infatti, aiuta a vivere alcuni titoli esattamente come sono stati pensati dagli sviluppatori. È questo il caso di Sisters Royale, erede spirituale della saga di Shikigami no Shiro disponibile anche su PlayStation 4, caratterizzato da toni più leggeri e da una realizzazione con meno pretese. Se amate farvi strada tra centinaia di proiettili e abbattere orde di nemici per farvi strada verso boss di fine livello particolarmente ostici, continuate a leggere. Questo titolo potrebbe fare al caso vostro.

Acquistate Sisters Royale: Five Sisters Under Fire se…

1) Vivete la vita un quarto di infarto alla volta

Il sistema di calcolo del punteggio di Sisters Royale riprende in larga parte quello del già citato Shikigami no Shiro. Il gioco spinge infatti a mantenersi sempre vicini ai proiettili nemici per usufruire di un utile potenziamento dello sparo principale e dei moltiplicatori al punteggio indispensabili per registrare prestazioni convincenti. Più punti si ottengono, più rapidamente si ricaricano le bombe e le barre di energia. In questo modo si può uscire spesso dalle situazioni difficili e si possono incassare più colpi prima di consumare un credito, azzerando così il record registrato fino a quel momento.

Nelle opzioni è possibile modificare un gran numero di parametri. Si va dalla velocità dei proiettili alla distanza per il potenziamento di prossimità ai colpi nemici.

2) Volete sperimentare stili di gioco diversi

Le cinque protagoniste di Sisters Royale sono caratterizzate da abilità uniche che differenziano in modo evidente le strategie da utilizzare con ognuna di esse. Oltre a poter contare su spari principali molto diversi con punti di forza e carenze immediatamente riconoscibili, le sorelle sono accompagnate da famigli che ne cambiano drasticamente il gameplay. Dallo spirito del fuoco che colpisce automaticamente i nemici alle lame rotanti di ghiaccio, passando per lo spettro oscuro che assorbe i proiettili per accumulare fiumi di monete sonanti, ce n’è davvero per tutti i gusti!

A differenza di quanto accade in altri esponenti del genere, le 5 sorelle hanno tutte la stessa velocità di movimento e la stessa hitbox.

3) Siete a caccia di scelte di design intriganti

Sisters Royale fa parte di quel gruppo ristretto di bullethell shooter in cui i personaggi controllati dal giocatore si muovono camminando. Rispetto a quanto accade nella maggior parte dei titoli appartenenti a questo genere, dove si controllano astronavi o creature volanti, nel titolo Alfa System le cinque sorelle hanno i piedi ben piantati a terra. Questo ha permesso agli sviluppatori di inserire elementi interessanti con cui ostacolare la loro l’avanzata. Che si tratti di enormi ventilatori che impediscono di camminare in linea retta, o di infide distese di ghiaccio che limitano la precisione degli spostamenti, in ogni livello c’è sempre qualche originale elemento di disturbo.

Nel livello infestato da spettri e fantasmi è necessario accendere le lanterne per illuminare alcune aree dell’ambientazione. Combattere al buio è decisamente sconsigliato!

4) Amate le sfide a distanza con le classifiche online

Gli appassionati di bullethell shooter amano confrontarsi per il dominio delle classifiche mondiali. Questo genere di giochi, infatti, offre il meglio quando la sfida va oltre quella personale, coinvolgendo altri utenti dai riflessi fulminei e dalla vista bionica. Rispetto alla versione giapponese di Sisters Royale uscita ormai diversi mesi fa, sono state aggiunte le classifiche online, che permettono di condividere i record di punti con i giocatori sparsi in tutto il mondo. Si tratta di un’ottima notizia per chi ama questo genere di sfide!

Nel gioco vengono registrati offline tutti i record realizzati, divisi in base alla difficoltà e al personaggio utilizzato. Sta a voi a decidere quali prestazioni condividere online!

5) Siete sostenitori del motto “la pratica rende perfetti”

Se siete giocatori che amano studiare con calma ogni pixel dei propri giochi preferiti, la modalità di allenamento di Sisters Royale vi darà grandi soddisfazioni. Come accade in tutti gli sparatutto ben progettati, infatti, anche in questo titolo Alfa System è possibile allenarsi nei singoli livelli selezionando il personaggio utilizzato, la quantità di monete, la difficoltà e il numero di vite e di bombe a disposizione. Si tratta di un elemento indispensabile per memorizzare i pattern più complessi e per ottenere punteggi sempre più alti.

L’allenamento è fondamentale per individuare i punti in cui vale la pena utilizzare una delle bombe a disposizione.

Evitate Sisters Royale: Five Sisters Under Fire se…

1) Non sopportate le storie “frivole”

Anche se in un gioco come Sisters Royale la trama è del tutto accessoria, potreste non sopportare di vestire i panni di cinque ragazze che si sfidano in battaglie all’ultimo sangue per sposare un uomo che hanno appena conosciuto. Sebbene lo stile dell’intero progetto sia leggero e ironico, i dialoghi scritti dagli sviluppatori per le interazioni tra le protagoniste farebbero accapponare la pelle a chiunque. Se odiate i luoghi comuni e la narrativa legata a stereotipi di un lontano passato, state alla larga da questo gioco.

Ogni personaggio del gioco è caratterizzato secondo i principali stereotipi dell’animazione giapponese. Non aspettatevi dialoghi di spessore!

2) Siete alla ricerca di esperienze rifinite

Pur non prestando il fianco a critiche troppo aspre, il comparto tecnico e quello artistico di Sisters Royale soffrono di una certa approssimazione. I modelli poligonali non sono mai troppo complessi e la direzione artistica è vaga e spesso fuori fuoco. Il design delle cinque protagoniste è generico, così come quello delle poche tipologie di nemici. Le uniche note positive riguardano la leggibilità dell’azione, sempre chiara anche nelle fasi più concitate.

Il character design scelto per rappresentare i personaggi è degno di una produzione a basso budget dalla direzione creativa approssimativa.

3) Vi piacciono i tutorial dettagliati

Se siete fan dei tutorial dettagliati che illustrano con cura ogni elemento del sistema di gioco, Sisters Royale li lascerà quasi a bocca asciutta. Le spiegazioni presenti nel menu delle opzioni, infatti, mostrano con una manciata di immagini le meccaniche base, senza alcun tipo di approfondimento. Sarebbe stato utile avere qualche breve video dimostrativo con le strategie più efficaci dei vari personaggi, ma gli sviluppatori di Alfa System hanno preferito lasciare tutto nelle mani dei giocatori.

Mai come in questo gioco, la modalità allenamento è la vostra più preziosa alleata. L’assenza di un tutorial degno di questo nome vi costringerà ad apprendere tutto sulla vostra pelle.

4) Preferite esperienze ad ampio respiro

Come abbiamo sottolineato, i livelli di Sister Royale sono piuttosto concentrati e si esauriscono dopo una manciata di minuti di azione intensa. Se preferite gli sparatutto più articolati, con livelli estesi e complessi, il titolo Alfa System vi deluderà. Sfruttando a dovere la modalità allenamento, infatti, non ci metterete molto a memorizzare le parti più difficili e a capire come superarle indenni, accumulando il maggior numero possibile di punti.

Se siete cresciuti facendovi le ossa sugli sparatutto più complessi della vecchia scuola, difficilmente rimarrete soddisfatti dal grado di sfida di Sisters Royale.

5) Odiate tutto ciò che è fantasy

Se pur amando il genere dei bullethell shooter detestate le maghette, gli incantesimi e più in generale tutto ciò che ruota attorno al fantasy, questo titolo non fa per voi. L’ambientazione è infatti quanto di più lontano dalle classiche atmosfere tecnologiche a base di mech e astronavi armate fino ai denti. In un mondo fantasy in cui demoni e creature magiche sono all’ordine del giorno, cinque sorelle dotate di poteri incredibili spazzano via orde di creature spirituali sfruttando incantesimi e potenti evocazioni. Come dite? Vi è venuta la pelle d’oca?

Se fate parte della scuola dei robottoni e non avete mai apprezzato le virate fantasy dei bullethell, state alla larga da Sisters Royale.

Produttore: Chorus Worldwide

Distributore: Chorus Worldwide

Lo puoi giocare su: PS4, Nintendo Switch